Il primo ‘Centre Ofmom’ per la cura postpartum della mamma e del suo bambino è in apertura a Roma

Coree Group, dalla filosofia orientale alle riconosciute discipline e terapie che garantiscono il benessere, la totale sicurezza e il recupero della mamma.

Dopo il parto, le mamme affrontano una fase impegnativa per il loro recupero psico-fisico.
I professionisti suggeriscono che, oltre all’allattamento al seno e al loro ritorno a casa (dal centro medico), le mamme affrontano circostanze fragili e sensibili ed in particolar modo necessitano la costante presenza del loro partner per creare la relazione diretta con il neonato, permettendo alla mamma di riposare e recuperare. La scienza medica sottolinea la fragilità del recupero psico-fisico della funzione del corpo e dell’estetica della mamma per i successivi 40 giorni dopo il parto, periodo noto anche come il puerperio. Pur ricevendo scarso interesse da parte delle istituzioni sanitarie e delle politiche sociali, il puerperio rappresenta una tappa fondamentale per il recupero vitale delle mamme in termini di riposo e di ripristino della vita sociale. La coesistenza di questi fattori potrebbe salvaguardare le emozioni da trasmettere ai neonati, in particolare la calma mentale, la tranquillità e la fiducia.

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha ulteriormente sottolineato l’importanza della salute nelle mamme e nei bambini nella fase del post-parto, pubblicando un documento intitolato “le cure del post-parto per le mamme e i neonati” nel 2013, che sottolinea le nuove intuizioni nelle conoscenze sulle prime settimane del puerperio. Nato dall’attenzione alle complicate condizioni delle donne nei paesi a basso reddito, dove l’incidenza delle infezioni ed altre condizioni patologiche rappresentano una minaccia per la sopravvivenza delle mamme e dei bambini anche dopo le prime settimane dal parto, l’OMS afferma che i professionisti sanitari sono tenuti a seguire le mamme fornendo un supporto psicologico e fisico oltre a monitorare ed accertare i progressi della guarigione. La comunicazione è di fondamentale importanza, in quanto le donne sarebbero prontamente informate alle dinamiche del loro processo del recupero del post parto e potrebbero quindi informare i professionisti responsabili di qualsiasi preoccupazione ed ansia al fine di ricevere rassicurazioni e consigli adeguati. A questo punto, il supporto delle mamme sarebbe legato all’esistenza e alla disponibilità di professionisti sanitari esperti e specialisti che farebbero affidamento ad un protocollo supportato da basi scientifiche.

Altre culture apparentemente lontane dalla nostra, ovvero la cultura asiatica, hanno prestato maggior attenzione al puerperio detto anche “Zuò-Yuè-Zi” da mandarino cinese, che significa letteralmente “un mese del riposo”, che corrisponderebbe al periodo di riposo post-part per le mamme nel mondo occidentale. Lo “Zuò-Yuè-Zi” è quindi una fase importante che consente alle mamme di recuperare il proprio equilibrio psico-fisico dopo il periodo di gravidanza di 9 mesi ed il successivo parto. Questo inoltre favorisce la relazione madre-neonato attraverso il rooming-in: la possibilità per le mamme di dormire con i loro neonati e sviluppare la relazione e l’allattamento.L’importanza della cura e della terapia post parto è un concetto coreano ampiamente riconosciuto che è stato adottato anche ai giorni d’oggi. Questo concetto considera anche le pratiche derivate dalla filosofia orientale insieme a raccomandazioni per l’assistenza sanitaria delle mamme come mantenere la temperatura corporea calda, mangiare i cibi specifici e riposare. Questa è diventata una disciplina reale e unica basata su studi accademici.

La fondazione del primo centro post-parto nel 2009 ha dato vita al più illustre e arredato Centre Ofmom, dove questi concetti, correlati allo stile di vita contemporaneo, hanno avuto successo. I Centre Ofmom di Pechino, Seul e Los Angeles offrono servizi di alta qualità alle mamme e alle loro famiglie da molto tempo. E’ possibile organizzare corsi personalizzati per il recupero del benessere delle mamme attraverso una combinazione di lezioni di yoga, massaggi, trattamenti SPA, momenti di relax con musicoterapia e i piani di nutrimento interdisciplinari ad hoc gestiti da medici, dietologi e chef qualificati.

Il primo Centro Ofmom per la cura della mamma e del suo bambino a Roma, Italia.

Il Centre Ofmom di Roma, in Italia, è stato progettato e costruito da Cesare Ligini, un architetto di fama mondiale che ha anche costruito lo Stadio Olimpico di Roma e la sede centrale del Ministero dell’Economia e della Finanza nella capitale italiana. Oggi, questo è il primo Centre Ofmom italiano in cui le mamme e le famiglie potrebbero recuperare la loro salute e il loro benessere dopo l’evento probabilmente più importante, ma allo stesso tempo estenuante della loro vita. Il Centre Ofmom offre le camere comode per le mamme e i neonati, SPA Relax per il recupero psicofisico “solo” per le mamme e i loro neonati

La creazione della prima BioBanca italiana per le mamme ed i neonati

Il nuovo progetto targato HANMI Farmaceutica (Corea del Sud), Policlinico Agostino Gemelli, Università Cattolica del Sacro Cuore (UCSC).

L’iniziativa della BioBanca italiana per le mamme ed i suoi neonati è concepita nell’ambito di una più ampia partnership italo-coreana tra il Policlinico Agostino Gemelli, il Centre Ofmom di Roma e il gruppo HANMI Farmaceutico (Corea del sud), con l’obiettivo di sviluppare strategie di ricerca scientifica nel campo dell’assistenza sanitaria alla maternità basate sulla comprensione delle metodologie di supporto nel periodo del post-gravidanza che garantiscono salute e corretto nutrimento per lo sviluppo dei neonati. L’UCSC sta sostenendo questo ambizioso progetto attraverso attività educative per il personale impegnato nella cura delle mamme ed i bambini presso il Centre Ofmom. Il fine non è solo quello di formare le nuove professioni infermieristiche, ma anche comprendere e migliorare gli attuali piani terapeutici.

Lo scopo principale della BioBanca è quello di raccogliere e di conservare materiale biologico dalle mamme e dai bambini. Tutto ciò è necessario per studiare la composizione del microbiota intestinale secondo la storia medica delle mamme. Tale acquisizione migliorerebbe la nostra conoscenza della medicina preventiva e ridurrebbe il rischio di contrarre le malattie croniche.

Il comitato scientifico responsabile di questi progetti è supportato dalle figure di spicco della scienza medica italiana, tra cui possiamo menzionare il Prof. Antonio Gasbarrini MD, direttore dell’Unità di Medicina Generale e Gastroenterologia presso Policlinico Agostino Gemelli di Roma, il Prof. Giovanni Scambia MD, direttore di Ginecologia presso Policlinico Agostino Gemelli ed il responsabile del polo di protezione della donna e del bambino presso la stessa istituzione, il Prof. Lorenzo Morelli MD, leader dell’autorità italiana per lo studio del microbioma umano ed il professore all’UCSC, Angelo Stavro Vittorio Zambrini MD, professore presso UCSC ed esperto di produzione alimentare e Marco Elefanti MD, direttore generale della Fondazione Policlinico Agostino Gemelli.

Fonte: Ufficio Stampa Interno Coree Srl

Contattaci
Ofmom Italia |Coree Srl
Piazza S. Babila 5, 20122 Milano, Italia

 

+39 02 36636 376
info@ofmom.it

Per ulteriori indicazioni sull’idonea assunzione dei prodotti, è consigliabile rivolgersi sempre al proprio medico o farmacista di fiducia.
Le informazioni presenti all’interno di questo sito non possono in alcun modo sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. E’ pertanto necessario consultare sempre il proprio medico curante e/o farmacista.